il primo festival europeo dedicato alla creatività e alla nascita delle idee

2022

«La cosa più pericolosa da fare è rimanere immobili». È stata questa frase di William S. Burroughs a ispirare la scelta del concetto di movimento come filo conduttore della XIX edizione del Festival della Mente. Contro l’immobilismo – che genera spesso un timore viscerale per ogni sorta di cambiamento positivo –, la parola movimento associata al nostro festival vuole ribadire il dinamismo e la ricchezza provenienti dagli stimoli culturali, e l’intreccio vitale delle discipline umanistiche e scientifiche che vanno a formare un unico sapere indivisibile.

 

Attraverso la declinazione del concetto di movimento, quest’anno il festival si interroga sui temi più urgenti della contemporaneità e sulle grandi sfide che ci riserva il futuro: oltre alla questione dei rifugiati, affrontata nella lectio inaugurale da Filippo Grandi, Alto Commissario dell’UNHCR, si parlerà, tra l’altro, di ambiente, salute, guerra, Rete, adolescenti, con la convinzione che per trovare soluzioni ai problemi sia necessario innanzitutto esserne consapevoli.

Programma Diciannovesima edizione

Apertura festival

venerdì 2 settembre ore 17.00
Piazza Matteotti1

Cristina Ponzanelli Sindaco del Comune di Sarzana
Giovanni Toti Presidente della Regione Liguria
Andrea Corradino Presidente della Fondazione Carispezia
Benedetta Marietti Direttrice del Festival della Mente

Evento n.1

venerdì 2 settembre ore 17.15
piazza Matteotti1

Filippo Grandi

Il movimento degli ultimi

Evento n.2

venerdì 2 settembre ore 18.30
Teatro degli Impavidi2

Lilia Giugni, Lorenza Pieri

Rivoluzione digitale e violenza di genere. Storie e prospettive globali

Evento n.3

venerdì 2 settembre ore 20.45
piazza Matteotti1

Alessandro Barbero

Vite e destini: Mikhail Bulgakov

Evento n.4

venerdì 2 settembre ore 21.15
Teatro degli Impavidi2

Vasco Brondi

Viaggi disorganizzati. Agitarsi cercando la pace

Evento n.5

venerdì 2 settembre ore 23.00
piazza Matteotti 1

Matteo Nucci

Movimento nello spazio: Omero e Hemingway

Evento n.6

sabato 3 settembre ore 10.00
piazza Matteotti 1

Francesca Mannocchi

Lo sguardo sulla guerra, la guerra dello sguardo

Evento n.7

sabato 3 settembre ore 12.00
Teatro degli Impavidi 2

Scott Spencer, Marco Missiroli

L’amore: senza sponde, senza fine

Evento n.8

sabato 3 settembre ore 12.15
cinema Moderno3

Carlo Alberto Redi, Manuela Monti

Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo? (E dove ceneremo questa sera?)

Evento n.9

sabato 3 settembre ore 14.45
Teatro degli Impavidi 2

Giulio Boccaletti

Fermi, mentre l’acqua attorno scorre

Evento n.11

sabato 3 settembre ore 16.45
piazza Matteotti1

Daria Bignardi, Daria Deflorian

Chiamarsi uguale. Muoversi tra il dire e lo scrivere

Evento n.12

sabato 3 settembre ore 17.00
Teatro degli Impavidi 2

Olivier Guez, Maurizio Crosetti

La mano de Dios: una vita di corsa

Evento n.13

sabato 3 settembre ore 19.00
piazza Matteotti 1

Matteo Nucci

Movimento nel tempo: Platone e Nietzsche

Evento n.14

sabato 3 settembre ore 21.30
Teatro degli Impavidi 2

Frida Bollani Magoni

In concerto. Piano e voce

Evento n.15

sabato 3 settembre ore 21.30
piazza Matteotti1

Alessandro Barbero

Vite e destini: Anna Achmatova

Evento n.16

domenica 4 settembre ore 10.00
piazza Matteotti1

Edoardo Albinati

Uscire dal mondo. Isolamento, solitudine, segregazione

Evento n.17

domenica 4 settembre ore 12.00
Teatro degli Impavidi 2

Adriana Albini

Stile di vita e movimento per una vita sana

Evento n.18

domenica 4 settembre ore 12.15
cinema Moderno3

Giuseppe Piccioni

Come nasce un film: trame, luoghi e personaggi

Evento n.19

domenica 4 settembre ore 14.45
Teatro degli Impavidi2

Stefano Benzoni

La salute mentale dei nostri figli in un mondo imprevedibile

Evento n.23

domenica 4 settembre ore 19.00
piazza Matteotti1

Matteo Nucci

Movimento nell’anima: Saffo e Kavafis

Evento n.25

domenica 4 settembre ore 21.30
piazza Matteotti 1

Alessandro Barbero

Vite e destini: Iosif Brodskij

Evento n.28Bambini / Ragazzi

sabato 3 settembre ore 9.30_11.45
piazza Capolicchio6

Elena Iodice

Ballando sui palcoscenici del Bauhaus

X Scarica l'intervento
X

ASCOLTA I PODCAST DEL FESTIVAL SU

SpotifySpreakerApple PodcastsGoogle Podcasts